Come lavora un'agenzia di moda e spettacolo per bambini e bambine?

Alcuni punti comuni e metodi di lavoro delle agenzie di moda per minori, fermo restando i molteplici personali modi di lavorare propri di ogni agenzia

Non si può certamente mettere sotto un denominatore comune il lavoro di varie agenzie dal momento che ognuna di esse ha una sua identità e un proprio modo di lavorare. Tuttavia alcune indicazioni di massima possono sicuramente essere messe a comune a testimoniare e confermare la serietà di una data agenzia cui ci si rivolge.

Solitamente l'età a cominciare dalla quale un'iscrizione è accettata è dai 3 mesi in su; ovviamente si tratta di un limite inferiore ed è bene che l'età di base a cui far iscrivere il proprio bambino sia posta a partire dai 2-3 anni di vita in su.
Un'agenzia seria non richiederà requisiti particolari per far iscrivere l'uno o l'altro bambino, anzi: è molto meno importante, se non del tutto assente, il "fattore bellezza"; innanzitutto perchè i bambini sono tutti belli ed inoltre perchè è soprattutto importante che i bambini siano spigliati, e si sentano a loro agio dietro una macchina fotografica o una telecamera. Naturalmente in caso di eventi particolari possono certamente essere discriminanti le caratteristiche somatiche, ma non di certo per un'iscrizione ad un'agenzia che potenzialmente apre le porte agli eventi spiù disparati dove ogni bimbo può trovare il proprio spazio.

Un'agenzia seria non tratterà mai direttamente con i bambini, specie se parliamo di giovanissimi, ma contatterà i genitori per una qualsiasi informazione su un casting, provino o una particolare audizione; diffidate da coloro che non hanno una sede fisica e che non sono reperibili in qualsiasi momento; un'agenzia di moda bambini seria e affidabile è sempre molto chiara, il personale cortese e vicino a bambini e genitori, e i professionisti che vi lavorano guidano il bambino in tutte le fasi della collaborazione, sia che si tratti di una semplice iscrizione sia che si tratti di un provino per un film o uno spot pubblicitario.

È buona norma, anche se non necessario, presentarsi alla prima iscrizione con diverse fotografie dei bambini, recenti, dal momento che il bambino è un'età in cui si cambia aspetto quasi da un mese all'altro; solitamente le agenzie collaborano con fotografi di fiducia e al momento del primo incontro si possono tranquillamente fare degli scatti professionali, di cui viene data copia su supporti di memorizzazione quali un CD ROM o DVD.

Alcune agenzie richiedono un'iscrizione esclusiva: questo serve a salvaguardare il loro lavoro e i bambini stessi che possono essere meglio seguiti nel loro percorso di gioco e formativo di avvicinamento ad una professione nell'ambito di TV, cinema, moda, spettacolo e pubblicità. Ovviamente si tratta solo di scelte e non di regole ferree, starà al bambino e ai genitori stessi valutare di volta in volta se tale requisito possa essere un punto a sfavore o un vantaggio.

Le agenzie richiedono costi d'iscrizione? Anche questo è un'aspetto che varia da agenzia ad agenzia; ci sono agenzie che non chiedono costi d'iscrizione se non dei piccoli rimborsi per le spese che sostengono per le pratiche burocratiche, e agenzie che sono solite richiedere un costo di iscrizione, altre ancora un canone annuale variabile.